Questo sito utilizza solo cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi. Se vuoi saperne di più, consulta l'informativa

Lunedì, 12 Marzo 2018 08:12

Una lunga conversazione. Ricordo di Lorenzo Calabi, Giornata di studi, 20 marzo 2018

Martedì 20 Marzo 2018, alle ore 15.00, la Gipsoteca di Arte Antica dell'Università di Pisa ospita la giornata di studi "Una lunga conversazione. Ricordo di Lorenzo Calabi".

A un anno dalla scomparsa, il Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, con il Seminario di Filosofia, ha organizzato un incontro di studio per ricordare l’eredità che Lorenzo Calabi lascia nella ricerca sulla Filosofia morale e sulla Filosofia della Storia.

Dopo gli studi superiori a Padova e a Venezia, Lorenzo Calabi si è formato all’Università Statale di Milano sotto la guida di Mario Dal Pra. Per studio e ricerca ha soggiornato a Losanna, Parigi, Boston, Londra, Harvard, Edimburgo, Stoccolma.

Dopo un primo periodo presso l’Università di Salerno, dal 1975, ha insegnato nell’Università di Pisa. Professore Ordinario di Filosofia Morale e Docente di Filosofia della Storia fino all’ottobre del 2015 e Coordinatore del Seminario di Filosofia dell’Università di Pisa, negli anni, la sua attività scientifica e il suo insegnamento hanno spaziato dalla storia del pensiero economico-politico alla filosofia della natura e alla filosofia morale, sempre comunque con un filo conduttore, un nucleo centrale del suo pensiero: la filosofia della storia, il ‘presente come storia’.

Professore e maestro di filosofia, per quarant’anni Lorenzo Calabi ha studiato e insegnato l’importanza del pensiero critico, in un dialogo esegetico ininterrotto con le opere di Adam Smith, Thomas Robert Malthus, Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Karl Marx, Charles Darwin, Karl Löwith, Moses Mendelssohn, Friedrich Schiller. Di tale percorso culturale e intellettuale fa parte anche il suo forte impegno istituzionale al servizio dell’Ateneo pisano come Prorettore per i Rapporti Internazionali, negli anni 1995-2002.

Simbolo di una militanza intellettuale attiva, di cui Lorenzo Calabi è stato maestro ed esempio per colleghi, allievi, amici.

Si allega la locandina con il programma della giornata.

fb